Si scrive La Chamade, si legge Pizze per Passione dal 1994


In principio fu tassativamente “pizza a metro”: inedita e fantasiosa risposta a quella sfornata in penisola sorrentina. Un successo immediato divenuto in men che non si dica un vero e proprio fenomeno culinario con lunghe file di ghiottoni ogni sera in attesa di assaporarla.

Deus ex machina della stuzzicante impresa, il vulcanico Gianni Di Vaio, al quale negli anni si sono uniti i figli Valerio ed Emanuele, quest’ultimo, capace di vendere la sua prima pizza alla tenera età di 4 anni. Il terzo erede, Gennaro, ha invece da poco aperto a Nizza una filiale del locale di Licola. Oggi nel ritrovo di via San Nullo, oltre al cavallo di battaglia, la mitica “pizza a metro”, è possibile gustare una selezione di pizze classiche e gourmet, tutte all’insegna di materie prime di ottima qualità. Per gli impasti, solo farina Petra, dal profilo nutrizionale impeccabile, che punta a far riscoprire il vero sapore del grano 100% italiano: più ricca di fibre solubili e dal gusto unico.
Massima attenzione anche per i fritti per i quali La Chamade utilizza esclusivamente un olio di semi di girasole che non brucia alle alte temperature e quindi non nuoce alla salute.
Una chicca, la neonata pizza fritta senza glutine: una creazione firmata Emanuele Di Vaio, che forte degli insegnamenti ricevuti dal cugino, maestro e mentore, Vincenzo Piazza e da Luigi Acciaio per le pizze gourmet, capace di stravolgere dopo tanti anni un radicato metodo di lavoro, si diverte a sperimentare nuovi accostamenti con risultati strabilianti dettati dalla fantasia e dalla stagionalità.


  • Farina Macinata a Pietra
  • Prodotti a KM 0
  • Solo olio di semi di girasole per i fritti
  • Pizze senza Glutine